Tutto sulla pista ciclabile della Drava

Fiume Drava e Pista ciclabile della Drava

dkp-zemljevid.jpg#asset:1996:url

La pista ciclabile lungo il fiume Drava attraversa 4 paesi (Italia, Austria, Slovenia, Croazia) ed è lunga circa 710 km. Il percorso inizia nelle immediate vicinanze della sorgente del fiume Drava a Dobbiaco-Toblach in Italia. Quindi attraversa la Carinzia austriaca (Kärnten), la Slovenia e infine la Croazia (dove il percorso non è ancora completamente organizzato e segnato).

I primi 70 chilometri della pista ciclabile dalla sorgente della Drava sono molto interessanti, perché per la maggior parte percorso si va in discesa. Una parte molto ampia della pista ciclabile attraversa la Carinzia austriaca ed entra a Vič in Slovenia e prosegue attraverso la Slovenia passando per Dravograd via Radelj ob Dravi, Maribor e Ptuj, fino a Ormož e Središče ob Dravi, dove dopo aver percorso 145 km entra in Croazia. Il fiume e la pista ciclabile proseguono in direzione Varaždin, dove il fiume Mura (noto anche per la sua pista ciclabile - la pista ciclabile Mura) si incontra con il fiume Drava, a 63 km da Legrad, e poi sfocia nel fiume Danubio vicino a Osijek.

Percorso ciclistico Drava in Austria

Drauradweg o Pista ciclabile della Drava in Carinzia, è una pista ciclabile molto ben visitata.

L'ADFC (German Cycling Club), la più importante istituzione internazionale per la classificazione delle piste ciclabili, ha valutato nell'anno 2015 la pista ciclabile della Drava in Austria con cinque stelle, che è la valutazione più alta possibile per qualsiasi percorso in Europa, diventando così una delle sole quattro piste ciclabili in Europa con il punteggio più alto.

Percorso ciclistico Drava in Austria

Drauradweg o Pista ciclabile della Drava in Carinzia, è una pista ciclabile molto ben visitata.

L'ADFC (German Cycling Club), la più importante istituzione internazionale per la classificazione delle piste ciclabili, ha valutato nell'anno 2015 la pista ciclabile della Drava in Austria con cinque stelle, che è la valutazione più alta possibile per qualsiasi percorso in Europa, diventando così una delle sole quattro piste ciclabili in Europa con il punteggio più alto.

Pista ciclabile della Drava in Slovenia e Croazia

La parte slovena della pista ciclabile della Drava si snoda principalmente su strade locali meno trafficate e, in misura minore, su percorsi e piste ciclabili ben organizzati. A causa dei diversi tipi di carreggiata e della salita più impegnativa tra Podvelko e Lovrenc sul Pohorje, la parte slovena del percorso è adatta a ciclisti meglio preparati. Si consiglia inoltre l'uso di trekking o mountain bike. La salita a Lovrenc sul Pohorje può essere evitata, in sostituzione viene utilizzato il treno tra Podvelka e Fala.

Iniziamo il viaggio al confine internazionale che attraversa Vič. Proseguiamo in direzione di Dravograd, poi dall'altra parte del fiume Drava attraverso Bukovje, Trbonje, Dravče, Vuzenica e Vuhred, fino a Podvelka. Qui il sentiero gira a destra, dove ci attende una salita più impegnativa di circa 6 km per raggiungere la cima del Janževski vrh, Lehen e Lovrenc sul Pohorje per arrivare poi nel grembo delle foreste di abete di Pohorje. Da Lovrenc proseguiamo attraverso Puščava e Činžat fino al villaggio di Fala, dove proseguiamo nuovamente lungo il fiume Drava, e a Selnica ob Dravi (novità) attraversiamo la centrale idroelettrica la più antica sul fiume Drava in questa parte d'Europa) e dopo la Jabolčna pot (via delle mele) arriviamo a Ruše. Attraverso Brezno, Bistrica ob Dravi, Laznica e Limbuš, oltre l'isola di Maribor, un'isola fluviale unica su territorio sloveno, saremo presto in vista della seconda città slovena più grande: Maribor.

Da Maribor a Ptuj, il ciclista può scegliere due varianti della pista ciclabile. Più dolce e più distante dal resto del traffico è la variante che attraversa gli insediamenti di Miklavž na Dravskem polju, Starše e Hajdino. Variante alternativa sulla sponda sinistra del fiume Drava attraversa alcune salite e discese più brevi e leggere attraverso Malečnik e Trčovo verso l'Upper e Lower Duplek. Attraversiamo Vurberk e Krčevina e presto raggiungiamo Ptuj, la città più antica della Slovenia. Il sentiero continua lungo il lago Ptuj, attraverso Zabovci, Novo vas vicino a Markovci e Stojnice, a Muretinci sino a Ormož. Da Ormož il sentiero conduce attraverso i campi e i villaggi fino a Središče ob Dravi, dove attraversiamo il confine internazionale con la Croazia. La pista ciclabile si avvicina nuovamente alla parte intatta del fiume Drava. Presto pedaleremo fino a Varaždin, una città con un centro storico conservato a meraviglia.

L'ultima parte del percorso si svolge in parte lungo il lago Varaždin, poi attarverso villaggi attraenti verso il successivo lago Dubrava e Prelog in direzione di Donja Dubrava, dove il sentiero si avvicina completamente al fiume Drava. In questo luogo attraversiamo il fiume e ci dirigiamo verso Legrad, dove si può vedere la confluenza del fiume Mura e del fiume Drava.

Come è segnato il percorso in bicicletta

Dravska kolesarska pot - oznake

La pista ciclabile della Drava è completamente segnata dalla sorgente del fiume Drava fino alla foce del fiume Mura. In Austria, i suoi simboli sono verdi, in Slovenia rossi e blu Croazia. Tutti i cartelli sono comuni per guidare l'utente per mezzo del logo unico della pista ciclabile della Drava, in Austria e Croazia è anche contrassegnato con R1. In Austria il logo è mostrato solo sui cartelli più grandi.

Percorso ciclistico Drava in numeri

Lunghezza totale del fiume Drava / pista ciclabile: 710 km
Lunghezza per paese: IT (10 km), AT (290 km), SLO (145 km), HR (265 km)
Dislivello totale: da 1214 m (Dobiacco-Toblach, IT) a 85 m (Osijek, HR)

Dislivello per tappe in Slovenia e Croazia​

Dravograd–Radlje ob Dravi/Vuhred:626 m
Vuhred/Radlje ob Dravi–Maribor:963 m
Maribor–Ptuj via Duplek:228 m
Maribor–Ptuj via Starše:45 m
Ptuj–Ormož:93 m
Ormož–Varaždin:91 m
Varaždin–Legrad:38 m

La quota di strade bianche e asfalto in Slovenia e Croazia

Rapporto totale: 28,6% di strade bianche, 71,4% di asfalto
Dravograd – Radlje ob Dravi/Vuhred:10% di strade bianche, 90% di asfalto
Vuhred/Radlje ob Dravi – Maribor:20% di strade bianche, 80% di asfalto
Maribor – Ptuj via Duplek:0% di strade bianche, 100% di asfalto
Maribor – Ptuj via Starše:45% di strade bianche, 55% di asfalto
Ptuj – Ormož:26% di strade bianche, 74% di asfalto
Ormož – Varaždin:45% di strade bianche, 55% di asfalto
Varaždin – Legrad:9% di strade bianche, 91% di asfalto

Lunghezza delle tappe in Slovenia e Croazia


Totale:208 km
Dravograd – Radlje ob Dravi/Vuhred:26 km
Vuhred/Radlje ob Dravi – Maribor:42 km
Maribor – Ptuj via Duplek:30 km
Maribor – Ptuj via Starše:30 km
Ptuj – Ormož: 28 km
Ormož – Varaždin:30 km
Varaždin – Legrad:52 km

Gastronomia

Vari piatti tradizionali caratterizzano la cucina slovena lungo la pista ciclabile della Drava in Slovenia

"Naturale, casereccio, tradizionale" sono le caratteristiche culinarie che denotano la cucina della Carinzia e della Stiria slovene. Qui ci sono abitudini e piatti particolarmente pregiati che vengono preparati in modo tradizionale, secondo ricette più che collaudate. I padroni di casa in Carinzia possono ancora preparare piatti tradizionali che, con i loro nomi insoliti (klocavi nudlni, štruklji, žuženi žganci, mazželni, mežerli, tovsti grumpi ...), vi invitano a una nuova esperienza gastronomica. I piatti tradizionali dai sapori ricchi nella Stiria slovena contengono spesso carne di maiale, cavolo aspro e rape, fagioli, uova, panna e ricotta, varie “kaše” e, naturalmente, patate.

La Carinzia slovena è famosa per il suo eccellente mosto, le bevande tradizionali con la fermentazione alcolica dei succhi, dalle antiche varietà di mele. Nel corso dei secoli la Stiria slovena ha costruito la sua visibilità partendo dal ricco patrimonio della cucina autoctona e dei famosi vini stiriani.

Pertanto, in Stiria si può facilmente trovare una buona locanda, un ristorante di prima classe, un agriturismo fatto in casa o una cantina di un rinomato viticoltore, dove sarete viziati con i capolavori su piatti e bicchieri e la tipica ospitalità stiriana. La ricca tradizione della produzione vinicola rappresenta simbolicamente la Vite Vecchia, la più antica vite del mondo, che per oltre 400 anni ha prosperato sulle rive della Drava nel Lent di Maribor. Sia Maribor che Ptuj vantano una ricca tradizione vinicola e rappresentano l'area enogastronomica della Pista ciclabile della Drava. Ptuj è anche la più antica città della Slovenia.